Chi siamo

La mia foto
Ciao a tutti, siamo Sindi e Francesca e in questo blog vi parleremo di make-up, beauty, fashion, musica e concerti, viaggi e recensioni di prodotti. Per contattarci scrivete a crystalkingdomblog@gmail.com
If you want to contact us please write to crystalkingdomblog@gmail.com

domenica 24 maggio 2020

Music of the week #5 HIM

Buona domenica!!!
Continuiamo con la musica made in Finland, questa volta con le canzoni degli HIM.


JOIN ME IN DEATH


FUNERAL OF HEARTS


HEARTACHE EVERY MOMENT


RIGHT HERE IN MY ARMS


THE SACRAMENT


WICKED GAME (German version)


WINGS OF A BUTTERFLY


PLAY DEAD


VAMPIRE HEART


KILLING LONELINESS (American version)


THE KISS OF DAWN


IN JOY AND SORROW



E quali sono le vostre canzoni preferite degli HIM??

Baci

Sindi ^^

mercoledì 20 maggio 2020

REVIEW Voynich Crema Botanica Corpo

Buonasera,
in questo post vi pubblico le mie impressioni riguardo la crema corpo Voynich che ci era stata inviata da testare.
Vi ricordiamo che questo brand è disponibile in tutti i negozi Pinalli e sul loro sito internet.

CREMA BOTANICA CORPO




La crema corpo Voynich si presenta in un barattolo da 300 ml di prodotto, è Made in Italy ed ha una durata di 6 mesi dall'apertura. Contiene puro olio di argan da coltivazioni biologiche, è Veganok e non contiene parabeni, siliconi, oli minerali e coloranti artificiali. E' di colore bianco ed è abbastanza densa.

L'inci è questo:

Questa crema è abbastanza corposa, quindi la consiglio nei periodi freddi e comunque non in estate perchè sarebbe troppo unta. Per la mia pelle che è decisamente secca è ottima, infatti l'ho utilizzata nei mesi freddi. Si stende bene ed assorbe velocemente. Il profumo a me non piace molto, però quello è sempre una cosa soggettiva.
Il barattolo in plastica è comodo e consente di non sprecare nemmeno una goccia di prodotto.
Se siete alla ricerca di una crema adatta alle pelli secche e sensibili io ve la coniglio ;)


Voi avete già provato i prodotti Voynich?

Baci

Sindi ^^

sabato 16 maggio 2020

Music of the week #4 THE RASMUS

Buongiorno a tutti!!!
In questo post settimanale vi pubblico le canzoni e i miei video preferiti della band finlandese THE RASMUS.
Enjoy ;)


IN THE SHADOWS versione americana


FIRST DAY OF MY LIFE


FUNERAL SONG


DANCER IN THE DARK


NIGHT AFTER NIGHT


LIVIN' IN A WORLD WITHOUT YOU


I'M A MESS


FRIENDS DON'T DO LIKE THAT


PARADISE


OCTOBER & APRIL


DAYS


LIQUID


OPEN MY EYES (acustic)



Quali sono le vostre canzoni preferite di questo gruppo??

Baci

Sindi ^^

domenica 10 maggio 2020

STAR SYSTEM Special Effects Bronzer by Neve Cosmetics

Buona domenica e buona Festa della Mamma!!!
In questo post vi mostro la nuova collezione di Bronzer by Neve Cosmetics, tramite il comunicato che ci è stato inviato.


Star System Special Effects
Gli stick che simulano le luci calde dell’abbronzatura ideale e le ombre del contouring cinematografico.
Sempre a portata di mano (e di borsetta)!

SAVANNAH
Bronzer marrone caramello chiaro dal finish matte vellutato. Delicatamente dorato, neutro ed opacissimo.

CUBADIVING
Bronzer marrone pesca chiaro dal finish vellutato. Temperatura caraibica, tinta delicatamente rosata e solare, naturale anche sulle carnagioni diafane.

MAGYPTIAN
Magico bronzer e illuminante insieme! Color zucchero di canna scuro shimmer con riflessi oro caldo. Per gli amanti del sole in tutte le sue declinazioni: il colore dell’abbronzatura e la luce dei riflessi.

SCULPTRESS
Ombra contouring marrone freddo neutro. La cromia trasversale per eccellenza in quanto base di ogni carnagione. Finish matte e texture modulabile all'infinito per scolpire zone d’ombra discrete e realistiche.

Star System Special Effects BRONZER debuttano il 12 maggio su www.nevecosmetics.it


Come vi sembrano??
Avevate già provato gli altri prodotti della linea??

Baci

Sindi ^^

sabato 2 maggio 2020

LA NOSTRA INTERVISTA A SILVER

Buongiorno!!!
Oggi continuiamo a parlare di musica e lo facciamo tramite l'intervista fresca fresca che abbiamo fatto a Silvio Barbieri aka Silver, cantante, cantautore, musicista e vj bergamasco, conosciuto soprattutto per la sua partecipazione a Xfactor nel 2009.

Pronti a leggere quello che ci ha raccontato??
Let's go ;)

Ph: Chiara Sardelli

Per le persone che ancora non ti conoscono, puoi raccontarci qualcosa riguardo la tua carriera artistica? Sappiamo che il grande passo è stato fatto con l’edizione di X Factor del 2009, è corretto? Cosa ti ha spinto a partecipare al talent?

Il mio rapporto con la musica è iniziato quando ero bambino, grazie a mio padre e mio fratello che, tra casa e macchina, ascoltavano i loro artisti preferiti, mentre io, come una spugna inconsapevole, iniziavo ad appassionarmi a quei suoni e a quelle voci. Beatles, Bob Dylan, Abba e musica country sono stati i primi amori musicali. Durante l’infanzia ho partecipato, in coppia con il mio migliore amico, ad alcune edizioni di un concorso che si teneva ogni Carnevale sul palchetto del mio oratorio, vincendo per 3 anni consecutivi. Nell'adolescenza ho dato vita, insieme ad altri 3 amici di paesi vicini, alla mia band “The Sunshine”; abbiamo iniziato a suonare cover dei nostri artisti preferiti, a scrivere brani nostri e ad esibirci inizialmente in feste di paese, poi nei pub e successivamente partecipando a concorsi locali e nazionali. Nel 2009, per una sorta di “sfida” da parte di alcuni amici, ho chiamato il numero per i casting di XFactor e, dopo svariati provini durante i mesi estivi, sono stato selezionato da Morgan per entrare a far parte del suo Team “Under 24” nel quale gli unici due ragazzi eravamo io e Marco Mengoni. E’ stata una delle esperienze più appassionanti della mia vita e alla fine del programma mi sono classificato quarto.

Al momento stai lavorando a del nuovo materiale? Canzoni, nuovo album, tour… Raccontaci qualcosa J 

Lo scorso anno mi sono dedicato ai live acustici in club e pub, situazioni alle quali sono particolarmente affezionato, mentre per quest’anno mi sto dedicando alla scrittura e realizzazione di nuove canzoni. Con il mio team prevediamo di pubblicare nuova musica presto.

Dove trai ispirazione per i tuoi testi? Componi prima la musica, il testo o ogni canzone nasce in maniera diversa?

Traggo ispirazione dalla vita, dal quotidiano, dalle esperienze mie ed altrui. Ogni canzone nasce in modo diverso, non c’è una regola fissa…

Guardando le dirette live che stai facendo in questo periodo di quarantena, abbiamo notato che prediligi le canzoni in lingua inglese rispetto a quelle in italiano. C’è un motivo in particolare?

“Volevo fare il cantante delle canzoni inglesi così nessuno capiva che dicevo…”. Questo estratto del testo di “Sincero”, canzone della coppia più discussa dell’ultima edizione di Sanremo, rispecchia bene il motivo per il quale il mio repertorio è ricco di canzoni inglesi. Scherzi a parte! Amo la musica italiana e lo sottolinea il fatto che nel corso degli anni ho sempre scritto ed interpretato anche brani nella nostra lingua, semplicemente ho più brani in Inglese nel mio repertorio cover, rispetto a quelli italiani. 

Ti è mai successo qualche momento imbarazzante sul palco?

Il primo aneddoto che mi viene in mente, senza pensarci troppo, riguarda sicuramente un’esibizione sul palco di XFactor, davanti a un centinaio di persone in studio e qualche milione di telespettatori. Su “La donna cannone”, brano di De Gregori che da sempre canto e adoro, troppe emozioni mi hanno travolto, ed il risultato è stato che mi sono dimenticato il testo scoppiando in un pianto in diretta nazionale; consolato live dall'abbraccio di Morgan e di Francesco Facchinetti, sono stato scaldato anche dall'affetto del pubblico che, attraverso la votazione, ha deciso che meritavo di continuare la mia avventura all'interno del programma.

Ph: Chiara Sardelli

Considerando la scena musicale contemporanea, con quale artista (uomo e donna), italiano e straniero ti piacerebbe duettare? 

Ho un sogno ricorrente che da molti anni mi fa compagnia nelle mie notti, cito quindi questo in risposta alla domanda. Io e Bob Dylan insieme sullo stesso palco a cantare “Blowing in the wind”. In verità è un sogno controverso… vorrei sì che accadesse, ma allo stesso tempo mi piacerebbe rimanesse un sogno; non è facile spiegarlo, ma credo che tutti abbiamo in qualche modo provato qualcosa di simile; se così non fosse… ve lo auguro! È una sensazione di piacevole irrequietudine.

Cosa ne pensi del mondo musicale italiano degli ultimi anni? Credi che stiamo vivendo un periodo in cui le canzoni hanno perso un po’ del loro significato e si riducano a canzonette di qualche mese per poi cadere nel dimenticatoio?

La musica da sempre vive periodi più interessanti ed importanti rispetto ad altri. Non credo che questo dipenda dalla mancanza di artisti che abbiano qualcosa da dire, credo piuttosto che la musica che raggiunge il mainstream assomigli a quello che la società rappresenta in quel determinato periodo storico. Sfido chiunque a non ammettere che siamo nel pieno di un caos e di una crisi di proporzioni notevoli. Ma, come sappiamo, durante la crisi si accende la consapevolezza e la conseguente scelta verso strade migliori.

Il più bel concerto a cui hai assistito e il più bel palco sul quale sei stato?

Per quanto riguarda i concerti faccio sempre un po’ fatica a stilare una classifica, ognuno ha la capacità di stimolarmi sotto aspetti diversi ma sempre importanti. Dalla leggenda di “Bob Dylan” (che avrò visto live una decina di volte), alla magnificenza di Sir “Paul McCartney”, all’emozione dei “Queen with Adam Lambert” (che mi hanno fatto piangere), passando dalla squisitezza di Joan Baez. Ma anche artisti più giovani come Paolo Nutini, James Blunt o Jake Bugg (che con chitarra e voce mi ha fatto volare).

C'è una tua canzone al quale sei più legato? Puoi spiegarci il perché?

Ogni canzone è nata da una emozione, da una esperienza, per ognuna ho un ricordo indelebile associato, dovendo menzionarne una forse direi “Ora tocca a me”, per la tematica trattata che è a me molto cara, quella dello scambio generazionale, il passaggio di testimone da una generazione a un’altra.

Ti senti soddisfatto della tua vita/carriera fino ad ora o senti che ti manca qualcosa?

Non si può mai essere soddisfatti completamente, sarebbe poco costruttivo perché si rischierebbe di non evolvere, di restare statici; occorre sempre sentire quella spinta costruttiva a fare di più, a fare meglio, a crescere e cambiare progressivamente.

Quale sarà la prima cosa che farai una volta finito questo periodo di #stayathome?

Su questo quesito non ho alcun dubbio! Prenderò la mia bicicletta e mi farò un lungo giro nella sterminata pianura padana, senza maglietta sotto il sole che scotta.

Ph: Chiara Sardelli

Se non avessi fatto il musicista, quale mestiere avresti voluto fare?

Il mio ingresso nel mondo del lavoro dopo la scuola è stato attraverso un impiego in ufficio in uno studio Termotecnico. Probabilmente sarebbe stata quella la mia strada, se non avessi creduto nella Musica.

 Quali sono le tue passioni, i tuoi hobby?

Ho un amore speciale verso la montagna, di quello che ti porta a fare camminate di ore e ore senza incazzarti se poi, una volta in cima, ci sono solo nuvole e foschia. Anche le pedalate (in questo caso in pianura) rappresentano un mio grande hobby. Direi che in generale ho la passione per il viaggio più che per la meta.

Cosa puoi dire a tutti quei ragazzi/e che vorrebbero intraprendere la carriera da musicista?

La prima cosa che mi viene da dire è che all'inizio si deve provare piacere a suonare e cantare anche da soli nella propria stanza, senza pubblico, senza la telecamera di un cellulare puntata; in questo modo già si capisce se è più grande il piacere che si prova nell'apparire o nel suonare. Dopodiché, un consiglio importante che credo chiunque dovrebbe ricevere è che da soli non si arriva molto lontano, è necessario trovare le persone giuste, che condividano arte e talento e che si sentano pronte a camminare fianco a fianco nell'imprevedibile viaggio nel mondo della musica.



Ringraziamo tantissimo Silver per il tempo che ci ha dedicato e vi lasciamo con tutti i canali social dove potete trovarlo. 





Seguitelo e non ve ne pentirete ;)

Un bacio a tutti!!

Sindi&Francy

domenica 26 aprile 2020

Music of the week #3

Buona domenica a tutti!!
Continuiamo con i post settimanali riguardo la musica e questa volta vediamo alcuni video delle canzoni TOP degli anni '90 inizio 2000.
Diciamo che sono le canzoni che ascoltavo di più in quel periodo ;)


BACKSTREET BOYS "Everybody (Backstreet's back"


BACKSTREET BOYS "I want it that way"


SPICE GIRLS "Spice up your life"


LUNAPOP "50 special"


EIFFEL 65 "Blue"


BRITNEY SPEARS "Baby one more time"


BOMFUNK MC'S "Freestyler"


GIGI D'AGOSTINO "Bla bla bla"


AQUA "Barbie girl"


NEK "Laura non c'è"


RICKY MARTIN "Maria"


883 "Hanno ucciso l'uomo ragno"


GEMELLI DIVERSI "Un attimo ancora"


HANSON "MMMBop"


LENE MARLIN "Unforgivable sinner"


CARTOONS "Doo dah"



Ce ne sarebbero molte altre, ma per ora mi fermo qui.

Baci

Sindi ^^
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...